© 2017 - D'orica
Privacy Policy

Nove Gioie


Nove Gioie è il secondo episodio di un progetto di collaborazione tra D’orica e il liceo artistico G. De Fabris di Nove, iniziato nel 2011. Il progetto consiste in un percorso formativo che coinvolge direttamente insegnanti, ragazzi e il personale dell’azienda nella creazione di prototipi di gioielli. I giovani studenti hanno lavorato a stretto contatto con la squadra di D’orica, sia nel nostro stabilimento produttivo che nella scuola stessa.

Nove Gioie - D'orica 1

In D’orica, crediamo che il dialogo tra scuola e impresa può essere un motore per tutto il territorio. Per questo abbiamo messo a disposizione le nostre risorse e la nostra disponibilità a tutto tondo, proponendo ai ragazzi del liceo artistico De Fabris di Nove un percorso formativo per tappe.

Il primo episodio è stato nel 2011, quando i gioielli D’orica sono stati oggetto di studio per più di un mese in due classi del liceo. Il lavoro dei ragazzi ha dato origine a 4 collezioni, che sono state integrate a tutti gli effetti nel catalogo D’orica e presentate durante la fiera VicenzaOro Fall e alla Hong Kong Jewellery & Gem Fair nel settembre 2012.

La seconda fase è quella che presentiamo in questo articolo e avviene nel dicembre 2014: due nuove classi sono state coinvolte nella creazione di modelli per D’orica, che sono stati selezionati, industrializzati e presentati a VicenzaOro January 2015.

La progettazione

Lavorare con un gioiello D’orica comporta qualche sorpresa. Dopo essere partiti dalla matita, i ragazzi si sono resi conto che i loro disegni possono rappresentare solo parzialmente le possibilità di intreccio, e le complesse geometrie sono raggiungibili solo lavorando il prodotto con le mani. I gioielli D’orica, formati da elementi sferici modulari, sono stati oggetto di studio per più di un mese in due classi del liceo, dove i ragazzi hanno intrecciato instancabilmente per arrivare a un prodotto finito.

Nove Gioie D'orica 2

Il recupero e il confronto

D’orica ha trovato nel dialogo con una realtà così vicina ma diversa un’occasione di confronto nuova. La collaborazione con D’orica è stata accolta dal liceo artistico De Fabris con entusiasmo fin dal principio. Le attività della scuola sono infatti mirate a recuperare un’eredità artigianale che ha le sue radici nella realtà del territorio.

Lo scambio

Le persone e il loro ruolo sono da sempre al centro del nostro lavoro e questo progetto rappresenta un passo per rivolgere l’interesse verso l’esterno, dando ai ragazzi la possibilità di fare un’esperienza artigianale concreta in una realtà a loro vicina. I ragazzi del liceo artistico De Fabris si sono avvicinati ai processi produttivi e hanno imparato il know-how dai nostri artigiani, mentre noi abbiamo avuto nuovi spunti e un vento fresco di idee. La scuola ha oggi una nuova aula informatica, grazie alla donazione da parte di D’orica di 11 computer iMac, e 500 euro da spendere in buoni libri. Il laboratorio verrà attrezzato con 22 computer in tutto entro il 2015.

Nove Gioie D'orica 3

D'orica Nove Gioie 4

La formazione che mancava

La collaborazione con D’orica ha dato agli studenti la possibilità di apprendere qualcosa in più del processo produttivo di un gioiello. Quest’ultimo infatti non solo deve essere progettato, disegnato e realizzato come modello. L’iter progettuale completo si conclude con la verifica del prodotto finito e delle conseguenti varianti in itinere. Il percorso formativo ha permesso agli studenti di analizzare le variazioni che possono essere fatte prima di immettere un prodotto nel mercato, confrontandosi con chi è del mestiere. Quest’ultima interessante fase lavorativa può essere esplorata solo se la scuola lavora in collegamento con un’azienda, perché sono necessarie tecnologie specifiche e una sufficiente esperienza sul campo.