La cultura della lirica. D’orica al Festival Donizetti Opera 2018.


D’orica/lirica. Due parole quasi in rima, un’armonia di suoni che diventa armonia d’intenti. Un legame naturale che abbiamo deciso di abbracciare apertamente: nel 2018 siamo diventati Ambasciatori di Donizetti, mecenati della cultura e dell’arte italiana che da sempre sosteniamo anche con il nostro lavoro, con gioielli che portano in tutto il mondo il valore del saper fare italiano d’eccellenza.

Il Festival Donizetti è una rassegna internazionale d’opera che si svolge ogni anno a Bergamo. Non è solo un fitto cartellone di manifestazioni dedicate al grande compositore, ma un vero e proprio momento di mobilitazione collettiva in città, una straordinaria festa di compleanno organizzata per uno dei massimi compositori di tutti i tempi.

Oltre a sostenere la manifestazione come Ambasciatori, abbiamo avuto il piacere di vedere indossati i nostri gioielli da due testimonial d’eccezione, il soprano Jessica Pratt e il mezzosoprano Anna Bonitatibus. Durante il Gala inaugurale con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI diretta da Riccardo Frizza, Jessica Pratt ha cantato indossando la nuova collezione di gioielli D’orica. Anna Bonitatibus ha invece indossato i gioielli Treesure, che uniscono l’arte orafa all’unica seta interamente prodotta in Italia, in occasione del suo debutto nel ruolo di protagonista dell’Enrico di Borgogna, prima opera rappresentata al festival dal Coro Donizetti Opera diretto da Fabio Tartari.

 

Jessica Pratt

Salutata dal New York Times come soprano “dal suono scintillante, sovracuto facile e disinvolto, agile coloratura e delicata grazia lirica”, Jessica Pratt è una delle principali interpreti del più difficile repertorio Belcantistico. Inglese d’origine, cresciuta in Australia, l’artista vive oggi in Italia dove prepara i suoi ruoli con Lella Cuberli. Tra le cantanti più attive del suo campo, dal suo debutto nel 2007 Jessica Pratt ha affrontato centosei produzioni interpretando trentanove ruoli, di cui il più popolare è quello di Lucia Ashton dall’opera Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti. Nel settembre 2016 le è stato conferito l’Oscar della Lirica “International Opera Award” come miglior soprano.

“Indossare i gioielli D’orica è per me una grande emozione e ritrovo nei preziosi intrecci dei fili d’oro l’armonia e la bellezza del Belcanto italiano”. Jessica Pratt

 

Anna Bonitatibus

Vincitrice nel 2015 dell’International Opera Awards per Semiramide – La Signora regale e Best Female Voice Finalist IOA nel 2016, l’Anti-Diva, come ama definirsi, Anna Bonitatibus si distingue per la passione con cui interpreta i titoli più celebri del teatro musicale e per l’impegno con cui promuove la divulgazione del repertorio meno conosciuto. Più di cinquanta le opere rappresentate – da Claudio Monteverdi a Francesco Cavalli, da Pergolesi a Cimarosa sino al suo amato Gioachino Rossini. Interprete mozartiana tra le più acclamate, Anna Bonitatibus è di casa nelle sale da concerto di tutto il mondo e ha collaborato con direttori d’orchestra e registi prestigiosi. Tra i progetti recenti, il recital discografico “en travesti” e il progetto Consonarte, casa editrice musicale fondata dall’artista per valorizzare la lirica italiana da camera.

“È un grande onore e una immensa gioia supportare la vostra eccellenza nel lavoro e la vostra passione, requisiti necessari anche nel mondo fantastico dell’opera! Grazie”. Anna Bonitatibus